Migliorare la web reputation è uno step fondamentale per qualsiasi attività che voglia realizzare profitti online.

Internet e la diffusione dei social media hanno cambiato le abitudini e la vita in generale delle persone, ormai considerate più utenti che semplici esseri umani. Ogni azienda infatti, ne monitora il comportamento online per progettare delle strategie efficaci che siano in grado di suscitare il loro interesse verso il brand, facendo sì che risulti credibile e quindi generi fiducia.

Web Reputation cos’è?

Prima di capire come migliorare la tua web reputation, è opportuno sapere cos’è.

Per reputazione su internet si intende l’opinione che viene attribuita dai clienti e da chi, per qualsiasi motivo, entra in contatto con noi. Nasce non solo da quello che facciamo ma anche dal modo in cui lo comunichiamo: sintetizzando, la web reputation corrisponde a cosa in Rete dicono di noi.

Spesso viene chiamata brand reputation, social reputation o website reputation.

Di qualsiasi cosa venga detta di noi su un blog, all’interno di un forum o in un commento/recensione dentro alle pagine business su LinkedIn o Facebook del nostro brand, restano tracce online indelebili.

In pratica, tutto quello che fai online e offline, come impresa o come professionista, viene “giudicato” e il risultato di questo giudizio lo possiamo valutare grazie alla web reputation.

Costruire la reputazione online richiede tempo, costanza e dedizione. Conquistare la fiducia dei potenziali clienti non è di certo immediato. Sicuramente il passaparola online può amplificare in tempi rapidi la percezione positiva che gli utenti hanno del tuo brand, ma

La web reputation si compone di un complesso mosaico di tasselli digitali.

Come avrai compreso la gestione dell’immagine aziendale su internet è un processo in continua crescita. Di seguito proviamo a spiegarti 5 modi per migliorare la web reputation del settore farmaceutico, ma validi in qualsiasi settore della tua azienda.

1. Interagisci con la community

Il primo consiglio che sentiamo di darti è instaurare un dialogo continuo con la tua fanbase.

I momenti di contatto tra azienda e cliente non si riducono più al singolo sito internet ma è fondamentale che il tuo team presidi i tuoi canali web: partecipa attivamente alle discussioni nei gruppi social, nei gruppi di Facebook, su Linkedin, nei blog o nei forum di settore per avere un contatto più ravvicinato con i tuoi clienti.

Ciascun utente, anche quello meno esperto, è in grado di condizionare e influenzare con le sue opinioni, direttamente e indirettamente, le scelte di acquisto degli altri consumatori.

Se non viene gestito bene, un solo commento negativo potrebbe affossarti. Allo stesso tempo, uno, o meglio più commenti positivi potrebbero rafforzare la tua credibilità e lanciare il tuo business.

Le relazioni vanno coltivate, la fiducia va alimentata.

Ringrazia sempre in caso di feedback positivi da parte degli utenti ma allo stesso tempo, non ignorare critiche e lamentele ai tuoi prodotti, chiarendo le incomprensioni e trasformando una vulnerabilità in un’opportunità a tuo vantaggio.

La soluzione migliore non è nascondersi dietro un silenzio imbarazzato, né cercare improbabili giustificazioni. Potrà sembrarti strano, ma ammettere un eventuale errore o una criticità umanizza il brand e ne rafforza la credibilità, poiché ne palesa il senso di responsabilità e il rispetto verso la propria community.

Inoltre, è consigliato instaurare una partnership con influencer o testimonial del tuo settore di riferimento, in grado di condizionare indirettamente le decisioni di acquisto della tua community. Queste collaborazioni consolidano la reputazione sul web agli occhi dei potenziali clienti, rafforzando la brand loyalty.

2. Circondati di uno staff di professionisti

Scegli il team di professionisti qualificato per gestire la tua web reputation del settore farmaceutico, che conosca le dinamiche del web e sia in grado di prevedere fin da subito nella strategia di web marketing la gestione di eventuali criticità.

Fai in modo che il tuo staff non lasci irrisolte eventuali criticità sui social e che queste ultime non vadano a ledere l’immagine dell’azienda se non risolte nel breve periodo. Far parlare bene di sè sui social come LinkedIn e YouTube, potrebbe rappresentare una buona vetrina per un brand farmaceutico. Ricordati che l’obiettivo finale non è la vendita immediata del prodotto, ma la promozione della qualità dei tuoi prodotti rispetto ai competitor.

Il tuo team potrebbe guadagnare punti in più grazie al prezioso aiuto di specifici strumenti online che andremo ad approfondire nel prossimo paragrafo.

Puoi aumentare la reputazione sul web, fiducia e credibilità nel tuo brand con specifiche azioni di web marketing, nell’ambito di una strategia digitale ideata su misura del tuo business.

3. Monitora la tua web reputation

È fondamentale monitorare costantemente la propria presenza online sui social e sui motori di ricerca per comprendere cosa si dice online del proprio brand. In che modo puoi farlo?

Ricerche interne

Lo strumento più semplice per monitorare la tua web reputation si trova proprio all’interno dei social e di Google. Vi sono infatti delle ricerche che consentono di fare analisi dei risultati. Devi semplicemente digitare il nome del tuo brand nel campo delle query per sapere cosa pensano gli utenti.

Ma se vuoi ricevere degli avvisi che ti danno la possibilità di sapere in tempo reale se gli utenti considerano positivamente o negativamente il tuo brand, faresti bene a scegliere degli strumenti specifici.

Strumenti di monitoraggio

Esistono degli strumenti di monitoraggio appositi che ti notificano quando viene pubblicato qualcosa sul web di tuo interesse.

Il più utilizzato è sicuramente Google Alert, web reputation tool completamente gratuito e facile da usare: ti basterà inserire un argomento che intendi seguire, ad esempio il nome della tua azienda o una keyword correlata e riceverai email di avviso ogni volta che vengono trovati risultati di ricerca pertinenti.

Se invece preferissi ricevere degli aggiornamenti in tempo reale, Mention è lo strumento che fa per te. Non solo ricevi gli avvisi dei social media, forum, blog e persino notizie televisive, ma puoi anche confrontare il tuo brand con quello dei competitors secondo filtri selettivi, come il reach e l’influenza.

4. Punta sulla fidelizzazione del cliente

La relazione col cliente non può e non deve concludersi ad acquisto avvenuto.

Perchè? Te lo diciamo noi! Chiunque lavori nel marketing digitale, è a conoscenza del fatto che il cliente abituale che ha mostrato più volte interesse in un prodotto o servizio della tua azienda costa di meno di un semplice visitatore.

Ecco alcuni dati interessanti in merito:

  • Mantenere un cliente è sempre meno costoso rispetto all’acquisizione di uno nuovo: da 5 a 25 volte.

  • Un cliente attuale ha una probabilità del 60-70% di acquistare da te contro il 5 o il 20 percento per un potenziale cliente.

  • I clienti abituali possono spendere fino al 60% in più per transazione rispetto ai nuovi arrivati.

Sfrutta l’interattività della rete per fornire un servizio di assistenza alla clientela in tempo reale: rispondere alle loro domande, fornire i consigli giusti, anticipare le soluzioni ad eventuali problemi è essenziale per rafforzare la tua reputazione aziendale sul web e alimentare la fiducia.

Ti stai chiedendo come garantire questo servizio? Le piattaforme di messaggistica, come WhatsApp e Facebook Messenger, rappresentano lo strumento migliore, poiché consentono di interagire in maniera puntuale con i tuoi clienti attuali e potenziali.

Per trasformare i clienti da occasionali in abituali, cerca di fidelizzarli con sconti, promozioni e vantaggi esclusivi. L’attenzione dimostrata nei loro confronti rafforzerà la lealtà verso l’azienda, inducendoli a divenire dei veri e propri brand ambassador, promotori spontanei del brand.

5. Impara a gestire una crisi di reputazione online con la SEO

Ultimo ma non meno importante, è fondamentale farsi trovare tra i primi risultati di Google.

Ma…cosa accadrebbe se ad essere indicizzata sia qualche critica o un commento lasciato da qualcuno che parla male di no?

Bisogna fare in modo che tra i risultati di ricerca di parole chiave pertinenti con il tuo business non sia più presente quel contenuto problematico.

Come fare? Prova a inserire dei contenuti positivi, intercettando quali keyword positive associate al brand che vengono ricercate dagli utenti (es. migliore integratore per lo stress) e inserendole nei nuovi contenuti del nostro sito, insieme ad eventuali recensioni positive lasciate dai tuoi utenti

In ogni caso, il primo risultato su Google deve essere al 99% il sito ufficiale dell’azienda, con meta tag curati, tra i più importanti da ricordare il titolo della pagina e la descrizione della pagina. Questi devono fare leva sulle parole chiave di interesse e dovrebbero sempre essere specifiche e sintetiche.

Allora, hai mai monitorato la web reputation della tua azienda?

Come avrai compreso oggi è impossibile gestire un’attività online ignorando tutto ciò che si muove sotto il concetto di reputazione online, un valore che non puoi mai dare per scontato ma che puoi costruire nel tempo e monitorare.

Richiedi adesso una consulenza gratuita ai nostri professionisti per migliorare la tua reputazione online!