Viaggiatori e turisti sono cambiati, così come le abitudini di viaggio, i gusti e le ricerche di mete turistiche. Ma soprattutto, ad essere cambiata è l’offerta: oggigiorno con un semplice click, in qualunque posto ci si trovi, basta avere una connessione internet per potersi documentare sulla meta interessata, la location dei sogni, il ristorante più In del momento e poter prenotare il tutto in un attimo.

Il mondo di internet abbia completamente rivoluzionato le regole del gioco, coinvolgendo inevitabilmente anche il turismo è superfluo.

L’abitudine ormai diffusa a prenotare online, non è solo una comodità interessante per chi viaggia, ma può rivelarsi un’opportunità di business per chiunque abbia un’attività turistica.

Sempre a patto che si abbia la capacità di competere con il mercato, offrendo pacchetti e offerte competitivi; ma soprattutto, che si sia in grado di emergere e farsi notare dal proprio target di riferimento.

Questo è esattamente lo scopo del web marketing turistico.

Il web marketing turistico si presta sempre più come un settore del Digital Marketing in totale ascesa e con un potenziale gigantesco.  Non sai da dove iniziare? prosegui nella lettura per scoprire i nostri 5 fondamentali consigli per la tua visibilità online.

Web Marketing e Turismo: un po’ di Cifre

Partiamo innanzitutto con il fornire una definizione di cosa realmente significhi web marketing turistico. Fare web marketing nel settore del turismo vuol dire saper utilizzare tutto quell’insieme di strategie volte a garantire lo sviluppo delle strutture e delle attività imprenditoriali di un determinato territorio.

Se pensare al potenziale di attività che possono riguardare questo settore ancora non vi ha fatto girare la testa, vi stiamo per offrire una serie di cifre da capogiro:

  • È stato stimato che in Italia 30 milioni di persone si rivolgono a Google ogni giorno per effettuare una ricerca di tipo turistico ;
  • Il 91% delle persone effettua una prenotazione online almeno una volta l’anno
  • Il 47% utilizza siti mobile o app per pianificare o prenotare un viaggio
  • Il 95% delle persone consulta le recensioni prima di effettuare una prenotazione
  • Il 99% delle persone si connette da mobile per cercare informazioni durante il viaggio

Se hai un’attività turistica, ma non hai ancora un sito web, queste cifre dovrebbero essere un chiaro segnale: scrivici e ricevi una consulenza per creare il sito web perfetto per te e il tuo Brand!

Web Marketing turistico: come valorizzare il Territorio online

Una strategia commerciale che ha come obiettivo quello di aumentare le prenotazioni oggi non può contare solo sulle opportunità offline ma può e deve iniziare ad intercettare la domanda anche grazie agli strumenti offerti dal web. Cosa significa fare marketing del territorio online? Se vuoi fare web marketing turistico dovrai partire prima di tutto da una considerazione: la collocazione territoriale dell’azienda. Per un’attività turistica che voglia essere visibile sul web è di primaria importanza indicare con precisione dove ci si trova, geograficamente parlando. Il marketing territoriale promuove il territorio, ne sottolinea l’unicità, le peculiarità, le risorse e la bellezza.

Riuscire a farsi trovare dai propri potenziali clienti, ovunque essi siano, ti consentirà anche di poter creare relazioni durevoli.

Il nostro consiglio è di affidarsi sempre a degli esperti se si vuole intraprendere una strategia di web marketing turistico. Nel frattempo, puoi seguire questi 5 consigli utili per la tua visibilità online:

1. Crea un Sito web perfetto e mobile friendly

Le cifre sopra esposte dovrebbero farti capire l’importanza del nostro primo consiglio: essere presenti online risulta ormai un dato imprescindibile, per qualsiasi attività. Una buona strategia di digital marketing deve necessariamente avere come punto di partenza un sito web, ma la sfida non finisce qui. Occorre infatti che il tuo sito abbia determinate caratteristiche affinché risulti veramente efficace per la visibilità del tuo Brand e sia in grado di “farsi trovare” nel web.

Il 99% delle persone quando è in viaggio utilizza internet per cercare informazioni e la maggior parte di loro, effettua queste ricerche attraverso il proprio smartphone. Questo vuol dire che il tuo sito web dovrà essere mobile friendly. I siti non perfettamente responsive, cioè non perfettamente adatti alla navigazione da mobile, ottengono altissimi punteggi (negativi) in termini di bounce rate (frequenza di rimbalzo). In poche parole, non vengono navigati. Gli utenti chiudono dopo pochi secondi senza compiere azioni.

Gli sforzi fatti per essere trovati, dalle attività per la SEO organica fino all’advertising, sono completamente vanificati.

Soprattutto i famosissimi millennials, utilizzano quasi esclusivamente il loro smartphone per effettuare ricerche e prenotazioni, ma non solo. Se la parola d’ordine per questa nuova generazione è “condividere”, lo stesso deve valere per te. Ed eccoti il nostro secondo consiglio.

2. Parola d’ordine: Storytelling

Alle caratteristiche sopra elencate occorre aggiungere un altro elemento fondamentale, che può determinare il valore aggiunto della tua azienda: comunicare al meglio voi stessi. Far conoscere la vostra sell proposition, la vostra storia, cosa vi rende unici e diversi dagli altri.

Il turista di oggi ha cambiato gusti e modo di viaggiare. È sempre più esigente, anche perché l’offerta è sempre più ricca e vantaggiosa. Dovrai quindi essere in grado di trasformarti in un vero e proprio designer dell’esperienza turistica, per offrire pacchetti su misura a seconda dei diversi target di viaggiatori.

Ricordatevi di raccontare una storia, la vostra storia. Le persone non cercano solo luoghi nuovi e paesaggi da vedere, ma vogliono emozioni e storie da poter raccontare. Lavora sull’immaginario, per suscitare emozioni e creare un impatto emotivo indimenticabile: progetta esperienze di viaggio con un valore emozionale forte.

3. Intercetta la Domanda

Una buona strategia di web marketing ci permette di andare ad intercettare i nostri  potenziali clienti in maniera diretta e veloce e di captare le abitudini di viaggio e le richieste degli odierni viaggiatori e intercettarle, sia esso un bisogno latente o consapevole.

Il web offre una moltitudine di strumenti perfetti per intercettare la domanda di potenziali clienti in modo rapido e diretto.

Google è un mezzo perfetto per riuscire a captare la domanda consapevole: chi usa questo motore di ricerca, come altri, lo fa perché ha in mente un’idea precisa di ciò di cui ha bisogno, sa cosa sta cercando. In fondo il turismo si compone di tutte quelle attività economiche che offrono prodotti e servizi per soddisfare svariati tipi di bisogni; che si tratti di un bed & breakfast, un agriturismo in campagna o un hotel di lusso nella romantica Venezia, il trucco è individuare il proprio target di riferimento e su questo costruire una strategia SEO valida ed efficace, organica e di advertising, tramite l’ausilio di campagne Google AdWords.

Per approfondire ti invitiamo a leggere un nostro precedente articolo, in cui esponevamo le 6 tecniche SEO base per scalare la Serp di Google.

4. Incentiva la Condivisione online

Ricordati sempre: un cliente soddisfatto è la migliore pubblicità. I turisti sono i primi portavoce delle loro esperienze positive, che vengono condivise con fotografie, video ricordi e recensioni, su blog personali e su social network. Alimentare questo circolo può aiutare il tuo business e incrementare la tua visibilità. Incentiva i tuoi clienti a condividere la loro esperienza presso la tua struttura, invitali a lasciare commenti e recensioni.

Su Trip Advisor, Booking, Google o Facebook, chi non ha mai consultato almeno una recensione prima di andare in un ristorante o in un hotel?

Non dimenticare inoltre che gli algoritmi di sistemi di ricerca come Google, favoriscono quei siti che fanno produrre contenuti. Quindi tendono a dare più visibilità a una struttura di cui si parla molto, meglio se con punteggi alti. Non solo: l’utente la premia ancor di più, perché tenderà ovviamente a scegliere chi viene giudicato bene dagli altri clienti.

5. Usa i Social Network

I social network sono il modo migliore per poter condividere e farsi conoscere. Avere una pagina Facebook o Instagram ben curata e profilata, oggigiorno per una struttura turistica è sinonimo di qualità e professionalità. La presenza sui social network consente di avvicinarsi di più all’utente e al cliente perché i social sono sicuramente lo strumento più adatto per raccontarsi in maniera più creativa e adatta a una larga fetta di pubblico. Inoltre, la presenza sui social ti consentirà di scovare la cosiddetta domanda latente, cioè quella parte di utenti che ancora non ti conoscono e aiutarti così a trovare nuovi possibili clienti.

Avrete notato come Facebook vi permetta di dire agli altri cosa state per fare. Ad esempio che siete all’aeroporto e che state per partire per Londra. Per gli utenti è un simpatico giochino, ma per le aziende è una fonte di opportunità di marketing turistico.

Settando le campagne di advertising profilando per localizzazione è possibile far vedere un determinato contenuto a chi sta compiendo una determinata azione. Lo strumento più agevole e concorrenziale come rapporto qualità/prezzo per fare questo è ancora Facebook, che nel tempo ha alzato i suoi costi, ma resta un ottimo alleato.

Per poter valorizzare al meglio questi consigli e cogliere tutte le opportunità che la tua presenza online può darti, ti occorre una strategia di web marketing efficace. Richiedici un consulto, e costruiremo la perfetta strategia di web marketing per valorizzare la tua attività!