Vendere a Dubai esportando il made in Italy, pur nel bel mezzo di una crisi economica e sanitaria senza precedenti, può rivelarsi un’opportunità nel prossimo futuro. La stabilità del contesto politico ed economico e i costanti e significativi investimenti, in particolare nei settori in crescita come quello farmaceutico e alimentare, rappresentano un’opportunità per per rafforzare il proprio ruolo commerciale.

La crisi dovuta al Covid-19 ha messo in discussione i mercati nazionali ed esteri, scatenando incertezza e recessione economica; in Paesi come gli Emirati Arabi, tuttavia, la stabilità e il forte sostegno del Governo hanno garantito misure straordinarie per la lotta contro il virus e per evitare danni permanenti alle economie.

Gli Emirati Arabi Uniti si dimostrano particolarmente recettivi nello sviluppare strategie di crescita anche nei periodi più sfavorevoli.

Continua a leggere l’articolo per scoprire le caratteristiche del mercato emiratino e quali possono essere le opportunità di crescita e sviluppo per le Aziende italiane!

Perché vendere Made in Italy a Dubai negli Emirati Arabi?

Gli Emirati Arabi Uniti  rappresentano senza dubbio una porta aperta per le Aziende italiane che desiderano affacciarsi nei mercati del Medio oriente, di Africa Orientale e Asia Meridionale: vendere prodotti Made in Italy a Dubai e negli Emirati, dunque, è un’opportunità per inserirsi in una realtà moderna e dinamica, propria di uno Stato giovane che in circa 50 anni ha saputo evolversi per diventare una delle economie più sviluppate al mondo. Gli Emirati Arabi Uniti hanno sì potuto contare su ingenti riserve di petrolio e gas naturale, ma hanno anche saputo sfruttare in modo ottimale – per fini commerciali e turistici – la posizione geografica favorevole collocata fra Asia, Europa ed Africa. Infine, particolarmente centrale è il suo essere centro commerciale e “vetrina” di quella che è la ricchissima regione del Golfo Persico, con strategici scambi e relazioni con i mercati limitrofi.

Vendere a Dubai

Export farmaceutico negli Emirati Arabi: un settore in crescita

Con il proposito di trasformarsi in uno dei centri economici del mondo, l’espansione dell’economia emiratina si muove in settori ben diversificati, e tra questi senza dubbio il farmaceutico/sanitario ha prospettive promettenti.

Le spese sanitarie degli Emirati Arabi Uniti hanno raggiunto un valore di 13,7 miliardi di dollari (50,3 miliardi di AED) nel 2018; entro la fine del 2025, si prevede che il settore medicale possa arrivare a valere 27,5 miliardi di dollari. Grazie all’aumento della popolazione, alla domanda e alla richiesta di assicurazioni sanitarie, infrastrutture, tecnologie mediche e digitali a supporto del settore, il settore medico è un target stabilito nel Dubai Industrial Strategy 2030.

I mercati più interessanti per le imprese italiane riguardano infatti i prodotti farmaceutici e i macchinari e strumenti medico-chirurgici, per via dei significativi investimenti da parte del Ministero della Salute emiratino sul welfare. Destinare un segmento di mercato per vendere prodotti farmaceutici a Dubai potrebbe rivelarsi dunque una scelta strategica di grande importanza.

Export dei prodotti alimentari: le opportunità del Made in Italy

L’import di prodotti alimentari negli EAU è destinato a crescere per via dell’aumento della popolazione residente, la forte domanda, la significativa espansione del settore turistico e l’alto numero di strutture recettive negli Emirati Arabi negli ultimi anni.

Il sistema di distribuzione e di vendita all’ingrosso degli alimentari negli Emirati Arabi Uniti è piuttosto avanzato e diretto: importatori e produttori di alimenti vendono direttamente ai negozi al dettaglio.

Secondo i dati di vendita, circa il 65% delle vendite al dettaglio viene realizzata da supermercati e ipermercati.

Gli Emirati inoltre di distinguono per un sistema di libero scambio e commercio aperto. Il dazio più alto è del 5% sulla maggior parte dei beni. Oltre il 75% dei beni essenziali, inclusi i generi alimentari, godono di un regime esentasse.

In vista dell’Expo Dubai 2020 sono attesi 25 milioni di visitatori, il 71% dei quali – per la prima volta nella storia dell’Expo – proverrà da Paesi diversi da quello ospitante: gli Emirati Arabi Uniti accoglieranno ben oltre 17 milioni di turisti, con le prevedibili conseguenze sul “settore Horeca” e dunque sulle importazioni di alimenti e bevande dall’estero.

Come vendere a Dubai e negli Emirati Arabi: il nostro progetto di internazionalizzazione

Sviluppare un canale di vendita estero in mercati fiorenti come quello degli Emirati Arabi (Dubai, ma anche area del Golfo Persico, mercati limitrofi e mercati coinvolti nell’Expo Dubai 2020) potrebbe essere dunque un investimento vantaggioso per rilanciare il business della propria Azienda ed esportare il Made in Italy, approfittando dell’apertura e delle opportunità che i governi e le economie di quei Paesi offrono anche in questo delicato periodo storico.

Noi di 6Visibile sviluppiamo diverse strategie di internazionalizzazione proprio per rendere possibile tutto questo: posizionando e stabilizzando prodotti del settore farmaceutico/nutraceutico e alimentare diamo valore al Made in Italy e aiutiamo le Aziende ad affacciarsi su mercati promettenti a lungo termine. 

Il nostro know-how per le Aziende italiane

Il nostro know-how offre un supporto alle Aziende italiane:

  1. analizzando il prodotto in prospettiva dell’area territoriale in cui vuole essere inserito;
  2. agganciandosi ad aziende partner dei settori di riferimento, esperti in loco, servizi di logistica e magazzino, account e network di vendita;
  3. studiando apposite strategie di promozione e inserendo i prodotti in Marketplace strategici del territorio, utilizzando diverse leve commerciali;
  4. stabilendo target, obiettivi e fornendo costantemente report sull’andamento delle attività, per ottimizzarle in vista dei risultati da ottenere già dai primi mesi.

Vuoi cominciare a sviluppare il tuo Business all’estero?
Contattaci per una consulenza gratuita e chiedi maggiori informazioni: ti supporteremo in tutto il percorso!

Contattaci ora per saperne di più!