In una strategia di marketing è essenziale l’esperienza positiva che i brand hanno nell’intrattenere rapporti (di vendita o di collaborazione) con la tua Azienda e una delle strategie efficaci per fidelizzare i propri clienti e farsi ricordare nel tempo è lo scambio di Gadget Aziendali. Instaurare uno scambio fatto di riconoscenza, obbligazione e aspettative fa parte dell’economia del dono: chi fa un regalo vuole mostrare gratitudine al ricevente, ma si aspetta anche qualcosa in cambio, seppure implicitamente. Una nuova partnership? Un nuovo cliente? La strategia di fidelizzazione può avere molti scopi.

Ma come individuare il Gadget giusto da regalare ai propri clienti per fare bella figura? Continua a leggere l’articolo per scoprirlo!

Gadget aziendali personalizzati: uno strumento a più livelli

Non c’è niente di più immediato e significativo di un regalo personalizzato per dare agli altri l’idea di quanto siano importanti per te. Sono un modo economico ed efficace di fare pubblicità al proprio brand o ai propri prodotti o servizi: una shopper, una penna, un portachiavi o una chiavetta USB recanti il logo, il nome e le informazioni dell’Azienda imprimono nel ricevente il ricordo del rapporto che si è instaurato, in un contesto in cui le soglie di attenzione per i messaggi pubblicitari sono davvero al minimo.

Un gadget può essere generalmente donato ai clienti, per incrementare la brand loyalty e premiare quelli più affezionati, ai partner, per fidelizzare il rapporto e, infine, per i dipendenti della stessa azienda, per premiare il loro impegno e il loro essere parte attiva del team.

Ci sono dei vantaggi considerevoli nell’inserire nelle proprie strategie di Marketing dei gadget:

  • sono un valido strumento attraverso cui creare contatti e public relations, poiché l’oggetto va fisicamente consegnato al cliente;
  • se destinati ai propri dipendenti, i regali aziendali ne migliorano il senso di soddisfazione e possono incrementare la brand loyalty.

Quali gadget scegliere?

Scegliere il gadget aziendale giusto non è semplice come si può pensare. Meglio puntare su gadget originali? Meglio preferire l’utilità piuttosto che la bellezza? Non esiste uno standard specifico per capire quale sia il dono migliore da offrire ai propri clienti, ma la cosa più importante è che il gadget rappresenti al meglio la propria azienda, i suoi valori e la sua forza.

Funzionalità, eccentricità, modernità: le leve sulla base delle quali scegliere il regalo giusto sono molteplici e cambiano di azienda in azienda. Chiediti quale immagine vuoi fare di te, nel momento in cui il tuo partner riceverà il gadget.

Scegli tuttavia un design originali che richiamino colori e logo della tua azienda, così da facilitarne la memorizzazione. Possiamo suddividerli in tre tipologie:

  • gadget low cost: come penne, matite, shopper, segnalibri, portachiavi, che tuttavia sono  utili e aiutano a consolidare il brand nella memoria di chi li riceve e utilizza con maggior immediatezza;
  • gadget di valore più alto, solitamente di piccola elettronica o device hi-tech personalizzati per clienti più affezionati;
  • regali aziendali specifici valore elevato che dovrebbero essere riservati a partner commerciali o impiegati che abbiano raggiunto particolari obiettivi aziendali.

Un esempio di Gadget personalizzato efficace è stato il il design del portachiavi che abbiamo realizzato per Primavista Eye Clinic in occasione dei vent’anni di attività. È stato parte di una strategia che ha coinvolto l’intera organizzazione dell’evento, dalla comunicazione online alla realizzazione del materiale grafico per supportare il coinvolgimento di clienti e oltre oltre trecento medici. Il Gadget è stato un ricordo di questo importante traguardo da parte del nostro partner, riservato ai suoi clienti.

Qualche consiglio sui gadget aziendali

Una volta scelto il gadget aziendale, bisogna porsi qualche domanda e cercare di capire come integrare questa strategia di marketing nel mix aziendale.

  • Quando donare un oggetto brandizzato? Normalmente vengono scelte le festività, soprattutto quelle natalizie, e altre date importanti per l’azienda come fiere, anniversari, il lancio di un nuovo prodotto, le conferenze ed  eventi di settore.
  • È sempre conveniente inserire degli elementi grafici di riconoscibilità sui gadget che andranno donati? Non è sempre scontato: molte aziende, per rendere il messaggio meno invasivo, scelgono di riportare solo qualche dettaglio (un hashtag da seguire sui social, un colore o un simbolo legato all’azienda, una call-to-action, ecc.) che che si ricolleghi al brand;
  • Come comportarsi con i clienti di altri Paesi? Le differenze culturali sono un fattore da considerare, specie quando si opera o si vuole entrare in mercati internazionali. Controlla che la scelta del gadget aziendale sia sempre ben vista dai tuoi clienti o tuoi collaboratori, e tieni a mente il contesto culturale in cui vivono.

Desideri un supporto per la tua strategia di marketing?

Contattaci ORA per una Consulenza!