Avere un sito web su Google è attualmente fondamentale per tutti coloro che hanno un’azienda, di qualsiasi tipo essa sia. In ogni caso ogni portale deve essere strutturato secondo alcune regole che ne consentano la visibilità sui motori di ricerca e scongiurino le penalizzazioni di Google.

Vediamo insieme quali sono gli errori più comuni e assolutamente da evitare per un Sito Web Google di successo.

1. Ignorare la SEO

Un sito, per quanto accattivante e dettagliato possa essere, non serve a nulla se non porta visite.

Se non riesci a farti trovare dai tuoi potenziali clienti è come se non esistessi!

Implementare una strategia di posizionamento sui motori di ricerca è il primo passo per aumentare la propria visibilità online e per dare valore reale al proprio strumento di comunicazione .

Uno degli errori più comuni, quando si crea una pagina web, è di non scrivere il titolo della pagina o lasciare quello di default “Documento senza titolo”.

È controproducente sia per il posizionamento della pagina su Google sia per l’utente che legge, che fatica a capire in che pagina si trova, se l’argomento è di suo interesse e se è quello che stava cercando. Aiutiamolo in questo, inseriamo un titolo facile, utile e diverso per ogni pagina web che compone il sito.

Seo

2. Invadere il Sito web di pubblicità e redirecting

Chi possiede un sito web che fa visite spesso decide di  guadagnarci qualcosa inserendo banner pubblicitari all’interno della pagine.

Se un piccolo banner pubblicitario può essere un’interessante fonte di lucro, attenzione a non riempire il sito di annunci invadenti e che ostacolano la navigazione.

Questo ulteriore problema riguarda sempre l’indicizzazione ma coinvolge anche il buon funzionamento del sito stesso: ti sarà capitato di consultare portali notevolmente rallentati dalla costante e continua comparsa di banner e addirittura lunghi video promozionali? Bene, questo è il modo più rapido per far scappare via potenziali clienti.

Un sito di questo tipo stanca molto ciascun utente sotto ogni punto di vista e porta all’interruzione della navigazione; inoltre Google tende a penalizzare molto questo genere di contenuti, con il fine di ottimizzare la SEO (Search Engine Optimization) e dare agli utenti maggiore qualità.

3. Non aggiornare mai il Sito web

Un sito web può servire per svariati motivi: può essere un blog di opinioni personali o un portale e-commerce. Qualunque sia la destinazione è importante fare in modo che le pagine siano sempre aggiornate, in quanto uno degli elementi fondamentali della SEO, per una buona indicizzazione, riguarda proprio l’aggiornamento dei contenuti.

Google, infatti, parte dal presupposto che un sito poco aggiornato abbia molto di meno da offrire rispetto a uno che costantemente propone notizie fresche o prodotti appena messi in vendita.

4. Non dare importanza ai contenuti

Dare poca importanza ai contenuti del proprio sito web presente su Google è un grosso errore. La bellezza di un sito non dipende solo dalla sua grafica ma anche da ciò che scrivi.

Usare lunghi testi scritti in piccolo non aiuta certo la lettura, già compromessa dalla grandezza dei monitor, che non sono mai abbastanza ampi per la vista di nessuno. Per la stessa ragione è importante anche la suddivisione in paragrafi che facilita non poco la lettura e consente di individuare meglio le notizie di soggettivo interesse.

Evita di utilizzare troppi font diversi tra loro rende le pagine disordinate e poco chiare e fa si che la lettura sia meno scorrevole. Scegli al massimo due font, uno per il testo principale e uno per i titoli.

Capitolo a parte merita la homepage del tuo sito web Google.

Questa è la vetrina della tua azienda online: deve dare un’idea di chi sei e di ciò che fai, in modo diretto e immediato. Una home page minimale, semplice da navigare ed efficiente rappresenta il modo migliore di presentarsi ai tuoi utenti. Difficilmente un utente legge tutto ciò che hai scritto, ma si sofferma sulle informazioni più rilevanti. Cerca, quindi, di colpirlo con uno stile attrattivo e convincente sin da subito.

5. Non avere un Sito web responsive su Google

Nel creare un sito web al giorno d’oggi è di fondamentale importanza prendere in considerazione la visibilità su smartphone: i trend digital indicano chiaramente che le persone amano consultare internet usando il proprio dispositivo mobile al posto del pc per moltissime ragioni, dalla velocità di risposta delle applicazioni fino all’innegabile comodità.

Si tratta quindi di un errore non prevedere il funzionamento del proprio sito su mobile: ottimizza ogni aspetto del tuo sito in versione mobile e fai attenzione alla velocità di caricamento delle pagine: il 50% degli utenti abbandona subito un sito che impiega almeno 10 secondi per caricarsi.

Ti è capito di fare almeno di questi errori uno durante la creazione del tuo sito web fai da te? Dagli errori si impara, sempre, contattaci ora per saperne di più.