Una strategia SEO efficace per il tuo sito internet vuol dire renderlo più appetibile per i motori di ricerca, ponendolo ad esempio nelle prime pagine di Google, a seguito delle query di ricerca  digitate dagli utenti per ottenere informazioni o per acquistare prodotti e servizi.

Se nello specifico fai anche e-commerce, il vantaggio è notevole, perché avere maggiore traffico sul proprio canale di vendita, vuol dire aumentare inevitabilmente le possibilità che gli internauti accedano alla pagina del carrello per concludere l’acquisto.

Risultato finale? Aumento del fatturato, maggiori profitti, spinta verso l’alto delle vendite. Il tutto grazie al fatto che il tuo sito internet è migliorato in termini di posizionamento sui motori di ricerca.

Eccoti pertanto 5 consigli per una strategia SEO efficace.

1. Costruisci un’architettura del sito web user friendly

Affinché un sito sia posizionato ai primi posti nei motori di ricerca è necessario che piaccia in primo luogo agli utenti. Occorre lavorare sulla struttura del sito per renderla predisposta al miglioramento del posizionamento su Google e sui vari motori di ricerca.

Se il tuo sito prevede una buona strategia di linking interno con una struttura basata su organizzazione delle informazioni, gerarchia delle pagine e sulle pagine ottimizzate per le keyword con maggiori volumi di ricerca avrai già fatto un passo avanti. Perciò, se il sito internet presenta problemi di tipo tecnico, urge lavorarci su.

Vuoi un sito perfettamente Seo friendly? Rivolgerti a noi per una Consulenza Seo.

Crea un'architettura del sito web user frienfly

  • MUST: Il tuo sito deve essere mobile friendly

Ogni sito web, ormai, deve assolutamente essere mobile friendly, e quindi premettere una buona navigazione su smartphone. Perché? Semplice: gli utenti che utilizzano i dispositivi mobili per navigare, per cercare informazioni, servizi e prodotti online sono sempre di più, e continueranno ad aumentare.

  • Velocizza il tuo sito

Concepire un sito in cui la navigazione sia semplice e fluida, senza possibilità di perdersi tra le pagine o di non trovare un dato elemento. Ammettilo: non c’è nulla di più noioso e fastidioso sul web che attendere il caricamenti di una pagina! Connettiti al tuo sito. Quanto ci mettono a caricare le sue pagine? Bene: sappi che per ogni decimo di secondo in più dello stretto necessario, stai perdendo utenti.

Magari sono disposti ad arrivare sulla tua homepage ma poi, quando vedono che la navigazione interna è lenta – o meglio, non veloce – si spazientiscono subito, e abbandonano il tuo portale.

  • Migrazioni

State pensando di cambiare sito senza una strategia di redirect? Non è una buona idea: non basta creare un nuovo portale su una nuova URL, facendo copia-incolla dei contenuti in una nuova struttura grafica. Così facendo, rischiate di perdere tutto il trust acquisito nel tempo dal vostro precedente dominio, generato sia dalla sua “storicità” sia dai backlink provenienti da altre fonti. Per fare un cambio di dominio senza rischi per non perdere visite preziose, ma anche e soprattutto per non perdere l’indicizzazione già acquisita nel tempo, è sempre bene prevedere una strategia di migrazione SEO ad hoc: prevedendo il redirect delle vecchie pagine verso le nuove;

2. Scegli Keywords efficaci: un elemento essenziale nella strategia SEO

Sei uno scrittore con i fiocchi ed un vero esperto nel tuo settore, e hai tantissime informazioni utili che i tuoi utenti adorerebbero. Però…il tuo sito non riesce a scalare la Serp di Google.

Che senso ha avere dei contenuti fantastici se i tuoi potenziali utenti non li vedranno mai?

In ogni tipo di strategia che si desideri implementare, a monte c’è sempre una lavoro di analisi, di tipo numerico. E l’universo SEO non fa eccezione. Sulla base di quello che è il tuo core business, poniti la seguente domanda: “Se i miei clienti intendono trovarmi sui motori di ricerca, cosa devono digitare?”.

In primo luogo, è necessario scegliere le parole chiave corrette, senza lasciarci muovere dall’istinto. Parti da uno studio preliminare delle abitudini di ricerca degli utenti, per venire a conoscenza delle keyword su cui lavorare per migliorare il tuo posizionamento.

Termini troppo generici e ad alta competitività, difficilmente porteranno risultati degni di nota. Sebbene una keyword molto competitiva avrà un numero di ricerche maggiore è meglio orientarsi su keywords long tail, più specifiche e più orientate alla conversione.

Keywords efficaci

3. Ottimizza i Testi in ottica Seo

Per farti trovare dagli utenti, i testi devono essere ottimizzati.

La SEO, per quanto riguarda la keyword impone delle regole abbastanza precise.  Se vuoi che il tuo Blog aziendale riceva traffico web o il testo della tua homepage compaia fra i primi risultati di Google, la keyword da te scelta deve figurare nel titolo, possibilmente all’inizio e nei sottotitoli che suddividono l’articolo. Deve figurare anche nel corpo del testo, ma senza esagerare. Ricordiamoci sempre che chi legge è una persona, che vuole un testo scorrevole e semplice.

A questo proposito, la SEO, chiede che il testo sia scritto nel modo più fluido possibile. I periodi devono essere piuttosto brevi e la punteggiatura va usata correttamente. Se necessario fare una lista di informazioni, usiamo gli elenchi puntati e numerati che sono tenuti in grande considerazione da Google.

Ergo, il titolo deve essere chiaro. Possibilmente sintetico, meglio se viene utilizzato un numero di parole compreso tra 6 e 10 (e non più di 12). In tutto, 7/80 caratteri vanno più che bene. Il titolo deve essere d’impatto: utilizza parole che destino la curiosità del lettore!

Desideri testi ottimizzati Seo per il tuo Blog aziendale: contattaci ora per saperne di più!

4. Una strategia SEO fondamentale: i backlink

Molti sono dell’idea che l’uso della Link Building possa creare penalità e influire negativamente sul posizionamento di un sito web.

Tuttavia in seguito al cambiamento dell’algoritmo di Google la prospettiva circa questa attività è cambiata: attualmente, infatti, sembra essere importante ottenere link dai siti che rispondano a parametri SEO ben definiti, al fine di portare un effettivo beneficio. Alla tradizionale Link Building si è quindi venuta a sostituire la Link Earning in cui ad avere rilevanza è la qualità del contenuto/sito che ospita il link e non la quantità dei link prodotti.

L’approccio alla Link Building rappresenta quindi una fase molto delicata all’interno di una strategia SEO e proprio per questo la metodologia che si sceglie di utilizzare per portare avanti questa attività può rivelarsi fondamentale.

I Backlink

5. Fai una buona Seo attraverso immagini di qualità

Che nella società delle immagini, le foto valgano più di mille parole è ormai chiaro. Per questo motivo, le foto dei prodotti che vendi nel tuo sito di e-commerce o ancora le immagini che utilizzi per presentare i tuoi tutorial devono essere di alta qualità, leggere al fine di un caricamento veloce e preferibilmente realizzate da te in prima persona, in quanto sinonimo di originalità.

Prima di inserire le immagini nel nostro testo dobbiamo usare alcuni accorgimenti dettati dalla SEO:

  1. Creare un attributo ALT; un titolo alternativo che rappresenti ancora più nel dettaglio la descrizione dell’oggetto dell’immagine.
  2. Per ultimo ma non meno importante, il file immagine non deve essere troppo pesante. Usiamo il formato jpeg cercando di stare sotto i 100k. Google ringrazierà.

Tirando le somme, con questi 5 consigli SEO per una strategia efficace, siamo certi che il posizionamento del tuo sito internet andrà incontro a radicali miglioramenti.

Contattaci ora per il tuo Piano Seo di successo!