Come creare una landing page efficace: 5 consigli utili

Hai sentito parlare del concetto di landing page e di quanto possa essere importante per aumentare le conversioni di un portale web, ma non sai come crearne una efficace per il tuo sito?

Prima di illustrarti 5 consigli utili per creare una landing page efficace, devi sapere che la landing è letteralmente una pagina di atterraggio, creata per determinati utenti provenienti da una campagna AdWords (oggi si chiama Google Ads), Facebook Ads o da una qualsiasi campagna di email marketing.

Il fine ultimo della landing page è generare il maggior numero di conversioni possibile. Una conversione (lead) non deve corrispondere necessariamente alla vendita di un servizio/prodotto offerto dal tuo sito.

Infatti, quando si parla di lead ci si può riferire anche alla sottoscrizione del servizio di newsletter da parte di un utente oppure al download di un contenuto gratuito in cambio dell’indirizzo email e dei dati personali.
Non sai da dove iniziare? Ecco per te 5 consigli per la realizzazione di una landing page efficace, con cui puoi ottenere numerose conversioni.

1. Landing page persuasiva

Hai mai visto un keynote organizzato da Apple per la presentazione dei nuovi iPhone o Mac? Quando si parla di landing page persuasiva puoi prendere come esempio quanto l’azienda di Cupertino fa da anni con il suo pubblico.

I keynote del colosso statunitense non sono delle semplici presentazioni ma includono l’elemento emozionale, banalmente identificato come persuasivo, aspetto chiave di una landing page.

Devi fare in modo che il testo e i contenuti multimediali presenti all’interno della pagina suscitino un senso di appartenenza all’utente che si sta collegando ad una sezione specifica del tuo sito e non banalmente alla home page o all’archivio di articoli di una determinata categoria. Maggiore sarà la persuasione della pagina, più alte saranno le possibilità di ottenere le conversioni identificate all’inizio del progetto.

2. Landing page con un titolo giusto

La costruzione di una landing page richiede in genere più tempo rispetto alla realizzazione di un normale articolo con contenuti efficaci. Dietro una pagina di atterraggio di successo si nascondono anche diverse settimane/mesi, oltre a un esborso di denaro quantificato nell’importo destinato alla campagna AdWords o Facebook Ads.

Il proprietario del sito o l’autore materiale della landing page si concentrano spesso unicamente sul contenuto, dimenticando una componente fondamentale: il titolo. Il primo elemento che un utente legge è il titolo, questo vale per qualsiasi articolo e per tutte le landing page realizzate fino ad oggi. Se il contenuto deve essere persuasivo, il titolo non può essere da meno.

Cerca quindi la migliore soluzione possibile, prendendoti tutto il tempo di cui hai bisogno per assegnare alla landing page un titolo accattivante.

Un titolo convincente e un testo emozionale deve essere sempre accompagnato da un’elevata credibilità. Per far sì che il lettore/potenziale cliente compia l’azione che desideri, devi riuscire a instaurare con lui un rapporto di fiducia.
La parola d’ordine dunque è credibilità. Quello che scrivi o racconti deve essere credibile agli occhi degli utenti, se vuoi generare lead.
Puoi raggiungere il tuo obiettivo aggiungendo alla landing page le testimonianze più incisive dei lettori che hanno avuto un beneficio dal tuo prodotto/servizio e per il quale ti hanno voluto ringraziare.
Gli utenti che atterrano nella pagina di destinazione (l’altro nome con cui viene chiamata la landing dagli addetti ai lavori) leggono le testimonianze degli altri utenti:  le case history contano moltissimo per coloro che, ad esempio, stanno pensando di sottoporsi ad un intervento di correzione di un difetto visivo, evidenziando come una grande percentuale di persone basi le proprie decisioni sulle opinioni degli altri utenti, che devono essere ovviamente vere, altrimenti rischi di ottenere l’effetto contrario.

 

4. Landing page adatta al target di riferimento

Non esiste improvvisazione durante la costruzione di una landing page. Prima di pensare al titolo, al contenuto e a come persuadere la persona che atterra sulla tua pagina, devi avere ben chiaro il pubblico a cui ti stai rivolgendo e il loro percorso di acquisto.
Si tratta di un passaggio fondamentale che molto spesso viene trascurato dalle agenzie di web marketing. Ricordati che alla base di una landing page ci sono campagne pubblicitarie a pagamento tramite i noti servizi Google AdWords (Google Ads) o Facebook Ads, che per funzionare devono necessariamente avere un target di pubblico definito.

Osserva dunque il comportamento dei tuoi utenti, valuta quali sono gli articoli e di conseguenza le parole chiave con cui il tuo sito viene cercato e pianifica una strategia di vendita in base alla quale andrai poi a organizzare la landing page.

Anche l’occhio vuole la sua parte, una frase che vale anche quando si tratta un argomento tanto importante quanto quello della landing page di un sito web. A meno che tu non sia un grafico, rivolgiti a un professionista del settore, fornendogli all’inizio un’idea su cui poter basare poi il lavoro. La landing page va accompagnata ad una grafica professionale, grazie alla quale puoi aumentare la credibilità del contenuto e la serietà dei prodotti/servizi che cerchi di vendere.

Vuoi creare una landing page efficace per le tue campagne di lead generation? Contattaci ora.

2018-11-15T16:56:25+00:0015 novembre, 2018|Marketing|